CHI

Se sei qui ti starai chiedendo chi c’è dietro il progetto di Riu, e che tipo di professionalità possiede la persona con cui, se lo desideri, interagirai attraverso questo strumento.

Mi chiamo Francesca Dore, sono nata a Cagliari ed è per questo che ho deciso di dare a questo mio progetto un nome sardo.

Non ho sempre vissuto sull’isola, finito il liceo sono partita per andare a studiare a Torino, dove mi sono laureata in Comunicazione Interculturale e dove ho proseguito i miei studi prendendo una laurea magistrale in Sociologia. Concluso il mio percorso universitario ho scelto di tornare a casa, un passo non semplice, ma non ho smesso di voler continuare a apprendere e affinare le mie competenze. Abbinando l’interesse per la società che ci circonda e le mie capacità d’ascolto ho voluto quindi costruirmi una professionalità che fosse trasversale alla formazione e all’aiuto, così ho frequentato un master in Counseling sistemico-relazionale presso il Centro Panta Rei Sardegna.

Durante gli anni dell’università ho avuto una grossa crisi in merito ai miei studi: continuo o no? Dove sto andando? La vita spesso è burlona e per casualità ho fatto un breve percorso di counseling per cercare di capire come affrontare quel momento di difficoltà. Era il 2008 e io non avevo mai sentito parlare del counseling, nella mia testa le uniche figure in grado di fornire aiuto erano gli psicologi, gli psicoterapeuti e gli psichiatri. Ma io in quel momento sentivo che quel tipo di percorsi per me era troppo, volevo un aiuto specifico, e così sono inciampata in questo termine straniero un po’ per caso e mi ci sono buttata con un po’ di scetticismo. Immaginate il mio stupore quando il mio counselor al primo incontro mi spiegò di essere un laureato in filosofia! Ma dove sono finita? Mi sono chiesta. Nonostante lo scetticismo iniziale feci il mio percorso di counseling (breve, perché come avrete ormai capito, si tratta di un intervento circoscritto nel tempo e nel tema) che invece mi aiutò moltissimo a decidere che avrei continuato i miei studi nella direzione già intrapresa. E vi dirò di più, quel percorso mi ha sbloccato sulla possibilità di chiedere aiuto, iniziando a farmi focalizzare un bisogno più grande che poi mi avrebbe portato a fare un altro tipo di percorso, più profondo e più intimo di psicoterapia.

Dietro questo sito, dall’altra parte della web cam, troverete una persona che si è costruita una professionalità specifica, mirata all’aiuto su difficoltà circoscritte, al favorire un cambiamento di prospettiva funzionale all’affrontare questi momenti critici, ma anche una persona che ha sperimentato in prima persona le differenze tra le tipologie di intervento e che, anche in virtù di questo, ha ben presente i confini di applicazione della sua professionalità.

In ultimo, non per importanza, sono socia AssoCounseling , numero d’iscrizione REG-A2353-2019 , e in quanto tale, oltre ad altri doveri, ho quello di attenermi al codice deontologico.